Negli ultimi mesi siamo stati chiamati a rispettare numerose regole per tutelare la nostra salute e quella degli altri. Tra queste l’isolamento in casa e il distanziamento sociale sono state quelle che hanno inciso maggiormente sulla nostra routine quotidiana. L’ estate si avvicina e con il diminuire delle restrizioni che ci sono state imposte si palesa nella nostra mente la possibilità di poter trascorrere giornate al mare, di andare in vacanza. Normalmente durante il periodo di isolamento appena trascorso una delle preoccupazioni maggiori era rappresentato dalla possibilità di non superare la cosidetta “prova costume”. Il duro periodo che abbiamo e che stiamo affrontando però ci ha messo di fronte a situazioni, sentimenti che forse prima non avevamo mai dovuto affrontare, soprattutto dal punto di vista mentale ed emotivo. Ognuno di noi ha dovuto confrontarsi con sensazioni nuove come ansia, malinconia, paura. Forse in questo turbinio di emozioni il dover avere un fisico perfetto da sfoggiare in estate è passato in secondo piano?

Cosa ci ha lasciato questo periodo di isolamento?

Ognuno di noi ha vissuto il periodo dell’ isolamento e del distanziamento sociale in maniera completamente diversa. Molti hanno avuto la fortuna di trascorrere il tempo in casa con affianco i propri cari, c’è chi invece si è trovato bloccato in una regione diversa per motivi di lavoro, di studio e non ha potuto riabbracciare la propria famiglia per mesi. C’è chi ha lavorato da casa e chi invece un lavoro non lo ha più e si è ritrovato a dover pensare come mantenere la propria famiglia in un mondo di incertezze, a dover affrontare lunghi periodi caratterizzati da ansia e paura. Siamo stati bombardati costantemente dai mezzi di comunicazione con notizie riguardanti l’ andamento dei contagi e in noi forse qualcosa è cambiato. Abbiamo cominciato a guardare gli altri con occhi diversi, a pensare agli altri con meno egoismo (forse), a preoccuparci molto più della nostra salute e dei nostri cari come mai nelle nostre vite. Adesso però che la situazione sta migliorando e il tutto sembra tornare pian piano alla normalità nella nostra mente dilaga una nuova voglia di ricominciare, di stare di più all’aria aperta e di voler trascorrere giornate in compagnia, magari al mare.

prova costume 2020

Cosa ne sarà quest’anno della prova costume?

Man mano che le restrizioni ci venivano tolte siamo tornati a correre, ad allenarci, soprattutto all’ aria aperta, per magari perdere i chili di troppo accumulati durante il lockdown. Sembra però che la voglia di tenersi in forma, di perdere peso, per alcuni di noi non sia stata scalfita da questo lungo periodo trascorso in casa. Basti pensare che nei mesi di marzo e aprile gli store online di attrezzatura da palestra sono stati letteralmente presi d’assalto per accaparrarsi l’ultimo articolo sportivo rimasto in commercio. C’è quindi chi ha potuto continuare a praticare, seppure con mezzi ridotti, il proprio sport preferito e mantenere quindi la propria forma fisica ideale. Tantissime persone hanno fatto ricorso a tutorial online per mantenersi in forma in vista dell’estate pur non sapendo se effettivamente quest’anno avremo potuto mettere piede su una spiaggia. Altre persone meno fortunate, per via degli spazi ridotti o per mancanza di materiale sportivo, non hanno potuto mettere alla prova le proprie qualità sportive e adesso, con gli esercizi commerciali e le eziende che riaprono, hanno voglia di iscriversi in palestra per poter porre rimedio alle tante calorie che sono state consumate in casa, magari sul divano a guardare serie televisive.

effetti-del-lockdown-marispharma

Voglia di ricominciare a sentire se stessi

Sicuramente il periodo di isolamento appena trascorso ha lasciato qualcosa in tutti noi, abbiamo dovuto affrontare situazioni mai vissute prima nella storia recente e ognuno di noi è stato portato a ridefinire le proprie priorità. Forse però quello che possiamo affermare è che la nostra voglia di sentirci meglio con noi stessi, e perché no di essere pronti per la prova costume, può rappresentare un modo per poterci rimettere in gioco, di voler tornare alla normalità dopo un lungo periodo di isolamento. Dopotutto sentirsi bene con se stessi è la prima regola fondamentale per poter vivere una vita felice.

 

Chiara Spinelli

SEO Copywriter – DAG STUDIO