Immuni alla paura: sistema immunitario e fobia sociale

sistema immunitario e fobia sociale

Secondo alcune ricerche, la fobia sociale si può curare con il sistema immunitario. È quanto sostengono i ricercatori del Center for Brain Immunology and Glia dell’Università della Virginia: hanno scoperto che la quantità di una molecola in circolo nel sangue, l’interferone-gamma (prodotto dai globuli bianchi per attivare la risposta immunitaria), è legata al nostro comportamento.

Chi è più portato ai contatti sociali ha una quota più alta di interferone-gamma: è come se il sistema immunitario “sentisse” questa esigenza psicologica di contatto con gli altri ed alzasse le difese dell’organismo, perché più vita sociale implica una probabilità maggiore di contatto anche con i germi altrui. Ma si è anche visto che i recettori per l’interferone si trovano nel lobo frontale del cervello, in aree correlate alla socializzazione, spiega lo psichiatra Stefano Parlanti. Sistema nervoso centrale e sistema immunitario quindi ancora più “appaiati” di quanto credevamo e questo potrebbe consentire nuove terapie basate sulla produzione di questa molecola “socializzante”.

FONTE: Focus Agosto 2018